fbpx

Etichettatura energetica

L’etichettatura energetica per gli elettrodomestici è stata introdotta dal Regolamento Europeo già dal 1998 e successivamente implementata.

Oggi, grazie alla etichettatura energetica, il consumatore può confrontare i vari elettrodomestici in relazione al consumo energetico e ha la possibilità di scegliere l’elettrodomestico che consuma meno.

RISPARMIO ENERGETICO CALDAIA: ETICHETTATURA

Anche per le caldaie la legge europea sull’etichettatura energetica è obbligatoria. Infatti il tema del risparmio energetico è sempre in primo piano e coinvolge anche i sistemi di riscaldamento dell’acqua e dell’ambiente.

Gli obiettivi che si perseguono con l’etichettatura energetica sono principalmente due:

  • risparmiare tonnellate di petrolio, grazie alla progettazione di sistemi ecocompatibili e lo sviluppo di nuove tecnologie ad alta prestazione;
  • notevole risparmio economico da parte del consumatore.

Un occhio verso l’ambiente e uno verso il portafoglio quando scegliamo un nuovo elettrodomestico. Ecco che l’etichettatura energetica diventa basilare.

etichette-energetiche-caldaie

ETICHETTATURA ENERGETICA: COME LEGGERLA

Ma perché è importante leggerla? In funzione al tipo di prodotto (riscaldamento acqua, riscaldamento ambiente, ecc…), riporta informazioni legate proprio alle performance di risparmio energetico, tra cui la classe energetica (indicazione primaria), la potenza, i consumi, la rumorosità.

L’aumento dell’efficienza energetica della produzione di acqua calda e del riscaldamento d’ambiente, si ottiene anche con il collegamento di più sistemi (ad es. caldaia a condensazione e pannello solare); in questo caso l’etichetta energetica del sistema integrato avrà un’indicazione di classe energetica aggiuntiva a quella dei singoli componenti.

L’etichetta energetica è semplice da leggere. Troverai in alto le informazioni relative al costruttore e al modello. Più sotto viene indicata la funzione dell’elettrodomestico (nel caso specifico delle caldaie c’è un calorifero stilizzato). Sotto c’è la reale indicazione del consumo energetico, dove l’indicazione della freccia verde sta ad indicare un prodotto efficiente a livello energetico. Infine vengono indicati i dati di rumorosità e potenza.

 

Se devi dunque cambiare la tua caldaia, ricordati di controllare l’etichetta energetica per contribuire al benessere del nostro pianeta con la scelta giusta.

DEVI CAMBIARE LA TUA CALDAIA?